come prendersi cura di un cane anziano

L’hai notato? Ogni giorno ci mette un attimo in più per riportarti la pallina (e alle volte neanche si alza per rincorrerla). Significa una sola cosa: ora hai un cane anziano. Niente paura, inizia per il tuo peloso una nuova fase della vita che dovrai gestire con un po’ di pazienza e tanto amore. Ecco qualche suggerimento per prenderti cura di lui.

Cane anziano: i segnali

Certo, per il tuo amico a quattro zampe il tempo passa in fretta (ricordi la famosa regola? Un anno per una persona equivale a sette anni di un cane), però non è solo questione di età. Ti accorgi che il tuo cane non è più un cucciolo quando sta male e si comporta così:

  • mangia e beve di meno, perché non è più attivo e dinamico come un tempo, quindi tende a consumare meno energie;
  • tende a ingrassare, altra conseguenza naturale della minore vitalità di Fido, che lo porta ad accumulare i grassi abituato a bruciare in precedenza;
  • inizia a soffrire il caldo e il freddo, perché perde progressivamente la capacità di adattarsi alla variazione della temperatura;
  • il pelo è sempre meno idratato, a causa dell’invecchiamento cellulare che indebolisce la cute;
  • vede, sente e risponde meno ai comandi, complice il lento deteriorarsi delle cellule del sistema nervoso;
  • il suo stomaco si indebolisce, perché il tartaro si accumula in quantità sempre maggiore nella sua bocca, provocando infezioni batteriche;
  • la sua muscolatura perde tono ed elasticità, fenomeno che oltre a ridurre la capacità di movimento del tuo peloso, aumenta la possibilità che vomiti o rigurgiti.

Cane anziano, cosa fare

D’accordo, i suoi anni migliori sono passati, ma chi l’ha detto che tu e il tuo amico a quattro zampe non possiate ancora divertirvi insieme? Basta seguire pochi accorgimenti che potrebbero allungare la vita di Fido:

  • fagli fare spesso attività fisica, ma attento a non farlo stancare troppo;
  • modifica la sua dieta, integrandola con proteine e grassi facili da digerire;
  • stimola la sua attività mentale, combattere l’invecchiamento delle sue cellule nervose può essere un gioco per entrambi;
  • fallo socializzare, non importa se con amici umani o a quattro zampe, l’importante è che i suoi sensi siano sempre stimolati.

Visto? Basta poco per prenderti cura del tuo cane anziano. Non può ringiovanire, ma con un po’ di attenzioni, può fare una vita sana e allegra come quando era cucciolo. Per ricevere altri consigli professionali sulla salute del tuo cane, puoi contare su Doggami, l’app pensata per essere davvero migliori amici del cane, che monitora la sua salute. In un’unica app, tutti i servizi di cui hai bisogno per coccolare il tuo amico a quattro zampe.

Lascia un commento