Consigli per accogliere un cucciolo in casa

Quando accogli un cucciolo in casa, c’è aria di festa. Ma per far ambientare il tuo nuovo amico, l’euforia non basta: i primi giorni in famiglia sono i più importanti per accogliere il tuo cane. Ecco tutto quello che c’è da sapere per dare il benvenuto al tuo nuovo inquilino a quattro zampe.

Cosa fare appena si porta un cucciolo in casa

La prima cosa da fare una volta entrato il cucciolo in casa? Sembrerà strano ma bisogna ignorarlo. Così potrà superare lo choc iniziale e avrà il tempo di osservare te e le altre persone con cui condividerà la cuccia.

Il cibo non stop gli fa male

Altro errore tipico dei padroni? Lasciare cibo sempre a disposizione del cucciolo. Una volta che il tuo peloso avrà finito il pasto, la ciotola andrà pulita e messa subito via. Solo così il tuo amico a quattro zampe si abituerà a mangiare quando vorrai tu (perché se dipendesse da lui, mangerebbe di continuo!). Lasciare la ciotola vuota è ugualmente sbagliato, perché il cucciolo non appena la vede la associa alla pappa. Nessun problema, invece, con l’acqua, anzi! Assicurati che sia sempre fresca e pulita.

Premiare il cucciolo? Sì, quando serve

Nei primi tempi, capita di premiare il cucciolo con cibo e carezze anche senza un motivo. In questo modo rischi di incoraggiare cattive abitudini. Invece bisogna ricorrere ai biscottini soltanto quando fa le cose che gli chiedi, ad esempio quando lo chiami e corre da te.

Il pasto del cucciolo? Non è uno show

In natura, chi assiste al pasto di un altro membro del branco ha un ruolo gerarchico inferiore. Ma tu sei il padrone e le regole le fai tu, soprattutto a tavola. Perciò cerca di spiare il tuo amico a quattro zampe senza farti vedere. Così avrai modo di osservare l’approccio con il suo cibo ed eventuali ripercussioni sulla digestione, ma senza intaccare la tua leadership.

Comandi al cucciolo? Non ancora…

Confessa, stai giocando subito al “qua la zampa” col tuo nuovo cucciolo. È vero, nei primi mesi assorbirà come una spugna tutto quello che gli insegni, ma non avere fretta! Cerca prima di tutto di fare amicizia, gioca con lui, scopri la sua personalità. Non appena diventerà tuo complice, potrai divertirti con i comandi, saprà stupirti con numeri da circo.

L’importanza dei giochi per il cucciolo

I giochi sono uno strumento fondamentale per la crescita del tuo cucciolo. Vale lo stesso discorso della pappa, è importante dosarli. Se li vede tutti insieme, il tuo peloso ben presto si annoierà e vorrà sempre nuovi giocattoli. Meglio sorprendere il tuo amico a quattro zampe per prolungare il suo divertimento.

Il cucciolo da solo, perché no?

Altro tabù da sfatare. Prima o poi dovrai andare a lavoro, a fare la spesa o a vivere la tua vita fuori di casa, e non sempre potrai portare con te il tuo migliore amico. All’inizio cercherai di stare più tempo possibile vicino a lui, ma è meglio iniziare ad abituarlo da subito alla tua assenza. Altrimenti quando dovrai uscire, al tuo rientro potresti trovare qualche piccola brutta sorpresa (qualche oggetto rotto o bisogni in giro per casa), segno che il tuo cucciolo si è sentito offeso e abbandonato.

Ora sei pronto ad accogliere il cucciolo in casa, ma se si ammala? Per monitorare al meglio lo stato di salute del tuo peloso c’è l’app Doggami.
Tutti i servizi di cui hai bisogno per prenderti cura del tuo cucciolo in un’unica piattaforma facile da usare. Provala, e il tuo peloso ti ringrazierà (a modo suo).

Scaricala da Apple store o Google Play!

Lascia un commento